13 Dicembre 2018. Campagna di sensibilizzazione per vincere anoressia, bulimia, violenza: “Il Corpo della donna è vita - Solo l’amore sazia”, Sala Mattarella – Palazzo dei Normanni

INAF - Osservatorio Astronomico di Palermo vi invita a partecipare all'evento: “Il Corpo della donna è vita - Solo l’amore sazia”, parte della campagna di sensibilizzazione organizzata da Nadia Accetti, fondatrice di DonnaDonna Onlus, per vincere i disturbi del comportamento alimentare e la violenza sulle donne.
LUOGO: Sala Mattarella, Palazzo dei Normanni. Piazza del Parlamento, 1
ORARI: ore 16:00 (durata 2 ore, max 80 partecipanti)
CONTATTO PER INFO E PRENOTAZIONI (entro il 10 Dicembre):Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nadia Accetti, fondatrice di DonnaDonna Onlus, Associazione nata con lo scopo di prevenire, affrontare e vincere i Disturbi del Comportamento Alimentare (dca) quali Anoressia, Bulimia e Binge Eating (sindrome dell’alimentazione incontrollata) e malattie affini e/o conseguenti, il 13 Dicembre incontrerà il pubblico presso la Sala Mattarella di Palazzo dei Normanni dove porterà la testimonianza del suo difficile vissuto e di come è riuscita a uscirne vittoriosa: “Amare e perdonare se stessi e aprirsi all’altro per superare vergogna, paura e solitudine. Abbiamo voluto proporre un’immagine femminile in cui protagonista è la libertà. La libertà e il coraggio di essere se stesse; di rappresentare innanzitutto la gioia di vivere e di testimoniare la bellezza e la dignità oltre gli stereotipi, che non ha peso né età. Una gioia che ho conosciuto solo dopo avere lottato contro questa patologia, rischiando la morte, e dopo aver faticosamente compreso che non è il cibo il nemico da combattere. Ho subito una violenza a 16 anni e non ho denunciato!” spiega la Fondatrice. Lo scopo è quello di creare una rete di esperti, esperienze e progetti per favorire l’informazione, il trattamento e la cura; il tutto agendo a livello culturale, attraverso la promozione di interventi di educazione alla salute e di riabilitazione all’autostima e alla consapevolezza.

Un evento itinerante organizzato in collaborazione con l’INAF – Osservatorio Astronomico di Palermo, sempre vicino alle problematiche sociali più urgenti, e grazie alla disponibilità dell’Assemblea Regionale Siciliana. Durante l’incontro verrà presentato il calendario 2019 “Il Corpo della donna è vita - Solo l’amore sazia”.

Nadia Accetti spiega il titolo “L’amore sazia perché non è il cibo il nemico da combattere: è fame d’amore!”. Muse e testimonial d’eccezione del calendario sono infatti oltre 1000 donne di tutte le età, etnie, religioni e condizioni sociali tra queste, per il secondo anno, protagoniste anche ricercatrici dell’Osservatorio Astronomico di Palermo. Scatti d’autore realizzati negli anni sotto la direzione artistica di Nadia Accetti e alcuni inediti ritratti di Salvatore Arnone. Peculiarità del lavoro è inoltre la presenza di un percorso ecumenico e interreligioso proprio per sottolineare la gravità di questo male che non conosce bandiere; l’unità e la riconciliazione sono l’unica via per vincere!

I DCA rappresentano una delle maggiori sfide del Servizio sanitario nazionale e sono in allarmante aumento. Tra gli adolescenti, sono la prima causa di morte dopo il suicidio e gli incidenti stradali. Sono espressione di un disagio psicologico e relazionale che si manifesta come una vera e propria dipendenza. Per il loro violento impatto psicologico sono causa di una vera e propria morte dell’anima e di conseguenze gravissime per la salute come quelle cardiovascolari, metaboliche e di malattie dell’apparato digerente.

Il calendario e l’opuscolo sono disponibili su richiesta scrivendo direttamente all’Associazione DonnaDonna (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o scaricandoli dal sito www.donnadonnaonlus.org. È possibile aiutare DonnaDonna Onlus per il progetto “Scuola-Centro d’ascolto” con una donazione oppure offrendo la disponibilità di spazi per la mostra fotografica e occasioni di testimonianza e divulgazione.

Stagione Teatrale

         logo-teatro-biondo    teatro-massimo-logo